Bortone Vivai - Barbatelle selvatiche e innestate di viti americane

Vivai Bortone - Barbatelle selvatiche e innestate di viti americane

Prodotti

Una veduta del nostro vivaio di quest'anno

Le nostre barbatelle innestate

 

Queste elencate di seguito sono le varietà di barbatelle innestate che potrete trovare nei nostri vivai. Per ogni varietà si sono specificate le principali caratteristiche dei sigoli vitigni, tutti realizzati su portainnesti aziendali.
Particolari combinazioni di innesto vengono effettuate su specifica richiesta del cliente. La nostra ditta, inoltre, fornisce materiale innestato realizzato su marze fornite dallo stesso cliente, o anche su vitigni non compresi in quest'elenco.
Il materiale innestato è suddiviso per categoria: uva da vino ed uva da tavola.
Le foto presenti in questa pagina sono recentissime (13 luglio 2005) e testimoniano l'eccellente stato vegetativo e fitotosanitario delle piante.

 

UVA DA VINO

 

Il nostro vivaio di barbatelle di quest'anno

Negroamaro

Varietà della Puglia che domina i grandi rossi della penisola salentina e del Sud. Di origine greca, per troppo tempo, purtroppo, considerato soltanto vino da taglio.

Primitivo

Base di vigorosi vini pugliesi da tavola, da dessert e da taglio, è imparentato con il famoso californiano Zinfandel.

Malvasia bianca e nera

E' il nome di una vasta gamma di vitigni dell'Europa del Sud (che possono essere sia bianchi che rossi). Le varietà bianche sono coltivate in tutta Italia, specialmente nel Lazio (Frascati, Est Est Est …) e nel Salento. Vitigni con questo nome si trovano in tutte le regioni, usati per vini secchi e dolci, tranquilli e frizzanti.

Uva di troia

Coltivata soprattutto nel barese e nel foggiano, la tradizione vuole che questa uva debba il suo nome alla città di Troia dalla quale fu importata, ad opera dei greci che sbarcarono in Puglia. Ha grappoli molto abbondanti a struttura piramidale, molto consistenti e di colore violetto. Il suo vino ha un sapore asciutto e di media acidità.

Nero d'Avola

Conosciuto in Sicilia come base del Cerasuolo che di altri vini da tavola. E’ il miglior vitigno dell’isola che dà un vino strutturato, dai sapori e profumi intensi, adatto al lungo invecchiamento.

Lambrusco

Sebbene di origine antichissima, il Lambrusco ha sempre stentato ad essere ben conosciuto ed apprezzato fuori dalla sua zona di produzione, cioè nelle province di Reggio Emilia e di Modena. Dalla spuma vivace con sentore di violetta.

Montepulciano

Varietà scura dominante in Abruzzo, che sta guadagnando favore anche in altre regioni per i buoni varietal ed in uvaggi. Dal Montepulciano si ricava un vino strutturato, ricco di colore, profumo fruttato.

Sangiovese

E' un vitigno rosso molto diffuso. Rappresenta la base di molti rossi quali il Brunello e Rosso di Montalcino, Chianti, Nobile di Montepulciano, ecc. Dà un vino di colore rubino, profumi di frutti rossi, molto strutturato e capace di invecchiare. E’ un simbolo della viticoltura italiana.

Merlot

E' un vitigno rosso originario di Bordeaux, ma è estremamente popolare. E' uno dei vitigni più usato in Italia, sia per gli uvaggi (il classico complemento è il Cabernet) che in purezza. Dà origine all'omonimo vino dal gusto secco.

Cabernet sauvignon

E' un vitigno originario di Bordeaux. Il Cabernet sta guadagnando terreno in molte aree d'Italia sia come varietal che in uvaggi. E’ l’uva di alcuni grandi rossi del mondo. Il vino ha profumi erbacei, tannicità e struttura.

Trebbiano

Del Trebbiano abbondano ancora le vigne italiane, ma anche francesi, tanto che è il vitigno più coltivato al mondo. E' un vitigno bianco classico usato nella composizione del Chianti (ormai però sono pochi i vignaioli che usano questa pratica). In purezza, produce vini magri e neutri che ben si combinano con varietà aromatiche.

Lo straordinario stato vegetativo delle nostre piante

 

UVA DA TAVOLA

 

Italia

E' un uva che si produce soprattutto in Italia (e non potrebbe essere diversamente visto il suo nome). La zona di maggior produzione è la Puglia, che ne è anche il maggior esportatore al mondo. E' stata prodotta da un incrocio di uve Bicane e Moscato d'Amburgo. Ha un sapore ed un odore molto intenso: il suo profumo è inconfondibile, ed i suoi acini i più croccanti. E' l'uva da tavola fra le più consistenti e durature, e quindi idonea alla manipolazione, al trasporto ed alla commercializzazione su vasta scala.

Cardinale

E' stata creata nel 1939 nella Stazione di Orticoltura di Fresno, in California. E' senza dubbio considerata una delle migliori uve precoci, anche se ha una scarsa resistenza alla manipolazione ed al trasporto: una volta raggiunto il grado di maturazione ottimale, va raccolta immediatamente. Ha grappoli abbastanza grandi, dall'aspetto gradevole ed un colore rosso violaceo.

Regina

L'uva Regina è considerata fra le più antiche e diffuse e uve da tavola. Quasi certamente ha origini orientali (forse Siria). Era molto apprezzata dagli antichi romani (grandi intenditori di uve) che la introdussero nel loro impero. E' un frutto che è molto apprrezzato anche oggi: bell'aspetto e ottimo gusto.

 

 

 

Barbatelle selvatiche / Barbatelle innestate

 

 

 


Il nostro portale dedicato alla barbatella | About Us | Site Map | Privacy Policy | Contact Us | Add a site | Partners Sites | E-mail | Otranto.biz | ILS | ©2004 Bortone Vivai