Lecce: Chiesa di San Matteo

Terme di Barano d'Ischia: Idroterme Olypus, Parco Smeraldo Terme, Saint Raphael Terme, San Giorgio Terme


Barano d'Ischia - 6 Km da Napoli
Barano d'Ischia si trova nel quadrante Sud-Est dell’isola, in posizione tra le più suggestive, a 224 m sulle pendici verdeggianti del monte Epomeo, affacciato al mare di mezzogiorno. La vocazione del comune è tradizionalmente agricola, come si legge nella miriade di contrade che punteggiano le colline dell’entroterra, tra vigne e agrumeti. Notevole, comunque, è lo sviluppo di costa, dalla penisola di Sant’Angelo alla punta di San Pancrazio, prima sabbiosa, nel bellissimo Lido dei Maronti, il più ampio dell’isola e ricco di sorgenti calde, poi, doppiato capo Grosso, scoscesa e accessibile solo dal mare, nella cosiddetta Scarrupata. Amenità del paesaggio e bontà del clima – fresco d’estate e dolcissimo d’inverno – abbinate alle risorse balneari e termali, hanno decretato la più recente fortuna di Barano d'Ischia come luogo di villeggiatura.

Stabilimenti e Centri Termali

Idroterme Olympus
via Maronti 41, tel. 081990032, fax 081990032
apertura aprile-ottobre • accoglienza disabili

Parco Smeraldo Terme
via Maronti 21, tel. 081990127, fax 081905022
info@hotelparcosmeraldo.com • www.hotelparcosmeraldo.com
anche albergo Parco Smeraldo Terme • apertura aprile-ottobre

Saint Raphael Terme
via Maronti 5, tel. 081990508, fax 081990922
info@saintraphael.it • www.saintraphael.it
anche albergo St. Raphael Terme • apertura marzo-ottobre

San Giorgio Terme
via Maronti 29, tel. 081990098, fax 081990098
info@hotelparcosmeraldo.com • www.hotelsangiorgio.com
anche albergo San Giorgio Terme • apertura aprile-ottobre

Come Arrivare
In auto: A1 Milano-Roma-Napoli, oppure A3 Reggio di Calabria-Napoli
In treno: da tutte le direzioni, stazione di Napoli Centrale
In aereo: aeroporto Napoli/Capodichino
Navigazione: traghetti da Napoli e Pozzuoli a Ischia, km 6

Caratteristiche
Barano d'Ischia è nota fin dall’antichità per le acque termali che sgorgano dal monte Epomeo, alle spalle del Lido dei Maronti, dove evidenti sono i segni del vulcanismo ancora in atto nell’isola: fumarole, affioramenti minerali e altre inquetudini geologiche. La più apprezzata è la fonte Nitrodi, dal nome delle ninfe che, secondo i romani, proteggevano il luogo; bellissime in virtù di quest’acqua ricca di sodio, come bellissime, per lo stesso motivo, erano le donne del luogo nel giudizio del medico seicentesco Jasolino.
Gli stabilimenti termali che attingono da questa e da altre fonti di pari caratteristiche – bicarbonato-solfate, salso-iodiche, talvolta radioattive – sono dislocati in posizione felicissima tra il Lido e il borgo del Testaccio, lungo la discesa panoramica a mare. Alcuni di essi sono veri alberghi con cure termali interne, mentre l'Idroterme Olympus è un complesso che consta di 5 piscine termali a varia temperatura, idromassaggio e strutture per cure inalatorie e fanghi.

L'acqua
Idroterme Olimpus 1. 75 °C salso-iodica.
Idroterme Olimpus 2. 65 °C salso-iodica.
Saint Raphael. 70 °C salsa.
San Giorgio. 70 °C salsa.
Smeraldo. 70 °C salsa.

Le indicazioni terapeutiche
Malattie circolatorie, della pelle, dell'apparato locomotore, dell'apparato respiratorio.

Le cure termali
Aerosol, bagni terapeutici, docce terapeutiche, fanghi, idromassaggi, inalazioni caldo-umide, peloidi diversi da fanghi, piscina termale.

Le altre cure
Chinesiterapia, cosmesi, fitness, massaggi, terapie fisiche.

Tempo libero
Di spiaggia in spiaggia, attorno all’isola
Quella dei Maronti è, per unanime consenso, la spiaggia più bella dell’isola: una mezzaluna di sabbia lunga quasi 2 km, ampia e accarezzata da gradevoli brezze, con sorgenti termali, sabbie calde e quanto di meglio può esserci per i piaceri balneari. L’unica a contenderle il primato è la spiaggia di Citara, in quel di Forìo che, oltre alle bellezze naturali, può contare sull’attrattiva dei giardini Poseidon, straordinario parco termale. Senza volerne fare un vero e proprio inventario, lo scenario balneare conta anche altre spiaggette, appartate e bellissime: il lido di San Montano, a Lacco Ameno, quasi una grande piscina termale scavata nella roccia; Carta Romana, a Ischia Ponte, sullo sfondo del castello aragonese; la spiaggia degli Inglesi, alle spalle di Ischia Porto ma nascosta dalla collina; la baia di Sorgeto, non lontano da Sant’Angelo, incastonata tra le rocce, al termine di una scalinata a tornanti. Senza dimenticare che, grandi o piccole, quasi tutte le spiagge ischitane, grazie a sorgenti calde e fumarole, sono luoghi d’incanto anche fuori stagione.

Curiosità
Informazioni non disponibili

Altre Informazioni Utili Informazioni Utili

 

Altre località termali in Campania

 


Ilsonline - Scuola di Italiano per Stranieri ad Otranto
La scuola d'italiano per stranieri ILSONLINE è la migliore soluzione in Italia per una vacanza studio in Italia

Ilsonline - Scuola di Italiano per Stranieri ad Otranto

italian language schools in Apulia at the seaside
 
©2005 - Otranto.biz
Barbatelle Elisa di Rivombrosa News sul turismo in Italia