Lecce: Chiesa di San Matteo

Sant’Andrea Bagni Terme


Sant’Andrea Bagni Terme - 7 km da Parma
Sulla sommità di un colle, tra boschi di querce e castagni, nella fascia a Ovest della valle del Taro, si trova Sant’Andrea Bagni, frazione di Medesano. Siamo in un dolce paesaggio di piccole valli e morbidi rilievi, che comprende Salsomaggiore Terme, Pellegrino Parmense, Varano de’ Melegari e Noceto: la cosiddetta 'collina pallaviciniana' feudo della nobile famiglia che, pur frazionato nel corso dei secoli, si mantenne compatto fino alla fine del sec. XVI. Restano a ricordo di questa lunga stagione castelli e rocche, spesso innalzati in posizione dominante.

Stabilimenti e Centri Termali

Sant'Andrea Bagni Terme
piazza C. Ponci 1, tel. 0525430358
info@termedisalsomaggiore.it • www.termedisalsomaggiore.it
apertura giugno-settembre poi a orari ridotti

Come Arrivare
In auto: A15 Parma-La Spezia, uscita Fornovo di Taro, km 7
In treno: linea Fidenza-Fornovo, stazione di Felegara, km 3

Caratteristiche
Particolarità di Sant'Andrea Bagni è quella di raccogliere in un unico bacino acque minerali per bibita e acque curativa per bagni, inalazioni e irrigazioni. La presenza infatti di numerose sorgenti di acque dalla diversa composizione chimica (bicarbonato-alcalino-terrose, salso-bromo-iodiche, ferruginoso-potassiche, solfureo-magnesiache) ha segnato lo sviluppo della località termale a partire dalla fine del XIX sec. e ne determina oggi l’indiscutibile alta potenzialità delle strutture, anche se di dimensioni modeste e solo parzialmente ammodernate. Oggi lo stabilimento è consorziato con le Terme di Salsomaggiore e offre la possibilità di effettuare – durante la stagione estiva - cure idropiniche, ma anche inalazioni. Possibilità di alloggio presso l’hotel Salus, adiacente allo stabilimento termale.

L'acqua
8 fonti. Salso-bromo-iodica, bicarbonato-alcalina, clorurato-sodica, ferruginoso-potassica, solfureo-calcica.

Le indicazioni terapeutiche
Malattie circolatorie, del fegato e delle vie biliari, dell'apparato digerente, dell'apparato respiratorio, dell'apparato urinario e del ricambio, ginecologiche.

Le cure termali
Aerosol, bagni terapeutici, cure idropiniche, fanghi, inalazioni caldo-umide, irrigazioni nasali, irrigazioni vaginali, nebulizzazioni.

Le altre cure
Massaggi.

Tempo libero
Parco fluviale regionale del Taro
Il Parco si estende per circa 20 km in una stretta fascia compresa tra Fornovo di Taro e la Via Emilia ed è visitabile su richiesta. Interessante la vegetazione, dominata dal saliceto ma con tratti a bosco (pioppi e ontani), cespugli nei terrazzi più elevati, zone umide con giunchi, tife e cannucce. Il Taro tuttavia rappresenta un’importante sosta lungo le rotte migratorie dell’avifauna; si sono censiste infatti oltre 250 specie di uccelli che possono essere qui osservati in primavera e autunno.

Curiosità
Informazioni non disponibili

Altre Informazioni Utili Informazioni Utili

 

Altre località termali in Emilia Romagna

 


Ilsonline - Scuola di Italiano per Stranieri ad Otranto
La scuola d'italiano per stranieri ILSONLINE è la migliore soluzione in Italia per una vacanza studio in Italia

Ilsonline - Scuola di Italiano per Stranieri ad Otranto

 
©2005 - Otranto.biz
Barbatelle Elisa di Rivombrosa News sul turismo in Italia