Lecce: Chiesa di San Matteo

Terme in Umbria - Stabilimenti e centri termali in Umbria


Elenco aggiornato dei centri di cura termali in Umbria con informazioni dettagliate sulle località e sugli stabilimenti termali, sulle acque, sulle terapie ed i trattamenti previsti

 

Terme di Acquasparta - 21 km da Terni
Terme di Acquasparta. Adagiata lungo le pendici di un colle di tufo e travertino, Acquasparta, già nota ai romani per le proprietà delle sue acque, fu castello delle Terre Arnolfe, infeudate nel 966 per volere dell’imperatore Ottone I. Dopo varie denominazioni e alterne lotte tra Guelfi e Ghibellini, tra XVI e XVII sec. trovò una rinnovata stagione di splendore con la signoria dei Cesi, che ne ridefinirono l’assetto urbanistico e fecero erigere nel 1565, su disegno di Giovanni Domenico Bianchi, una splendida residenza, magnificamente affrescata all’interno e con soffitti lignei a cassettoni.
Palazzo Cesi fu sede, nel 1609, dell’Accademia dei Lincei e dimora di Federico Cesi, naturalista e studioso di fama, che vi ospitò Galileo Galilei. Dal 1964 appartiene all’Università di Perugia che vi tiene corsi e manifestazioni culturali.
Le Terme - Info utili

Terme Città di Castello - 54 km da Perugia
Terme Città di Castello. Colline dai morbidi profili e luminosi coltivi fanno da sfondo al principale centro urbano della val Tiberina. Gli spazi medievali, stretti e verticali, sono qui dimenticati a favore della distesa bellezza di vie ampie e diritte e di nobili palazzi cinquecenteschi. Promotori di questa piccola capitale dell’arte furono i Vitelli, raffinati e colti signori del Castello tra il Quattro e il Cinquecento, che rinnovarono il borgo medievale murato, erede del romano Tifernum Tiberinum, secondo un ideale di bellezza tutto rinascimentale. In questo luogo, il mai tradito gusto del bello dà vigore ancor oggi alle attività artigianali: quella tipografica, introdotta nel '500, fedele ai procedimenti manuali; la produzione di mobili in stile e, soprattutto, di tessuti che, nel laboratorio Tela Umbra, continuano a essere realizzati con telai manuali. La magnificenza della casata è esibita da due palazzi: quello alla Cannoniera, fatto erigere in stile fiorentino da Alessandro Vitelli a partire dal 1521 – l’elegantissima facciata sul giardino su disegno del Vasari – e quello nel rione S. Egidio, commissionato da Paolo Vitelli.
Preziosi tesori d’arte sono conservati nel Museo del duomo – oltre agli oggetti sacri del tesoro del Canoscio, del V-VI sec., un Cristo in gloria, capolavoro di Rosso Fiorentino – e nella Pinacoteca – tra gli altri il Martirio di S. Sebastiano di Luca Signorelli e il gonfalone della SS. Trinità, l'unica opera di Raffaello rimasta in città.
Le Terme - Info utili

Terme di Massa Martana - 57 km da Perugia
Terme di Massa Martana. Alle falde dei Monti Martani, questo centro fortificato ha origini romane, essendo posto lungo la trafficata direttrice dell’antica Via Flaminia. Feudo dei Bonaccorsi e dei Bentivegna in epoca medievale, l’abitato è chiuso entro i resti delle mura storiche, con una porta che risale al X sec.
Il terremoto del 1997 ha lesionato numerosi edifici, tra cui la chiesa rinascimentale della Madonna della Pace, a pianta ottagonale. Nelle vicinanze, lungo la provinciale Todi-Foligno, merita una visita l’abbazia dei Ss. Fidenzio e Terenzio, dalla facciata a fasce alterne bianche e rosse, eretta nell’XI sec. con materiali provenienti da un insediamento di epoca romana scavato nei pressi. Poco più a Sud della cittadina, altra interessante meta è la chiesa di S. Maria in Pantano, una delle più antiche dell’Umbria, che la tradizione vuole sia stata edificata da san Severo; in realtà, se l’abside sembra risalire al VI sec., il resto della chiesa è senz’altro più tardo (il rosone in facciata è del XIII sec.).
Le Terme - Info utili

Terme di San Gemini - 13 km da Terni
Terme di San Gemini. Arroccata su un’altura a controllo della Via Flaminia, dove già in epoca romana sorgeva Casventum, di cui rimangono tracce di mosaici pavimentali e alcune strutture murarie nei pressi della piazza principale, San Gemini ha il suo cuore medievale nella piazza di Palazzo Vecchio, dove appunto sorge il duecentesco Palazzo pubblico. Romanico a mosaici cosmateschi è il portale della parrocchiale di S. Giovanni, mentre è gotico quello della chiesa di S. Francesco, costruita nei sec. XIII-XV. Il duomo ha l'abside e parte della facciata trecentesche, mentre l’interno è stato rinnovato in forme neoclassicheggianti all’inizio dell’800 (alcuni vi notano l’impronta di Antonio Canova, che a San Gemini soggiornò per un breve periodo). Appena fuori le mura si trova la chiesa romanica di S. Nicolò con affreschi del '200. Da visitare anche il Museo di Scienza della Terra, ideato da Piero Angela (aperto nei fine settimana e su prenotazione).
Risalendo per pochi chilometri verso Nord si giunge alle rovine di Carsulae, importante municipio romano; gli scavi effettuati negli anni ’50 hanno portato alla luce monumenti funerari, resti del foro, del teatro e dell’anfiteatro.
Le Terme - Info utili

Terme di Spello - 31 km da Perugia
Terme di Spello. Sulle pendici del monte Subasio, Spello conserva più di ogni altro luogo umbro tracce del suo passato romano. Di Hispellum, importante municipium sorto in stretta relazione con la Via Flaminia e i suoi traffici commerciali, si possono ancora ammirare le mura e le porte augustee riutilizzate in epoca medievale, i resti dell’anfiteatro e quelli delle terme. Il disegno della città è semplice e razionale, imperniato sulla spina centrale che unisce la porta Consolare a quella dell’Arce, in un’ascesa dolce ma costante verso la sommità del monte.
Lungo il tragitto, all’interno del perimetro delle mura, si susseguono tre rioni: Borgo, il quartiere popolare; Mezota, l’area centrale dei palazzi pubblici e delle principali chiese dedicate a S. Maria Maggiore (nella cappella Baglioni, pavimento di maioliche di Deruta e splendidi affreschi del Pinturicchio) e a S. Lorenzo; infine Posterula, la cittadella alto-medievale.
Le Terme - Info utili

 

Altre località termali in Italia


Ilsonline - Scuola di Italiano per Stranieri ad Otranto
La scuola d'italiano per stranieri ILSONLINE è la migliore soluzione in Italia per una vacanza studio in Italia

Ilsonline - Scuola di Italiano per Stranieri ad Otranto

 
©2005 - Otranto.biz
Barbatelle Elisa di Rivombrosa News sul turismo in Italia