Lecce: Chiesa di San Matteo

Terme Calalzo di Cadore


Calalzo di Cadore - 43 km da Belluno
Da Belluno si risale la valle del Piave fino al lago e all’ampia vallata che porta al Centro Cadore. Il paese ha il suo nucleo storico su una terrazza affacciata alla valle d’Oten: a Nord le creste aguzze del Gruppo delle Marmarole, sul versante opposto il massiccio svettante dell’Antelao, nomi che introducono agli scenari più celebri delle Dolomiti. Tutt’intorno i boschi che hanno fatto l’antica fortuna del Cadore quale fornitore di legname della Serenissima. Un territorio particolarmente felice e per questo abitato da tempo immemorabile, come dimostra il sito archeologico di Làgole, dove sorgeva un santuario attribuibile alla civiltà paleoveneta, connesso a sorgenti di acque salutari. A dimostrarlo è l’abbondanza di oggetti votivi rinvenuti in luogo: dalle laminette metalliche con iscrizioni propiziatorie alle statuine d’epoca romana, quando il culto era reso ad Apollo, oggi esposte al Museo archeologico cadorino di Pieve di Cadore.

Stabilimenti e Centri Termali

Croda Bianca
via Stazione 19, tel. 043532248, fax 043533600
hotelcalalzo@tiscali.it • www.hotelcalalzo.it
anche albergo Calalzo • apertura annuale

Come Arrivare
In auto: A27 Mestre-Vittorio Veneto, uscita a fine tronco, poi S.S. 51 per km 32
In treno: linea Padova-Calalzo-Pieve di Cadore, stazione di Calalzo di Cadore

Caratteristiche
Gli affioramenti termali formano un piccolo specchio d’acqua, il laghetto delle Tose, sarebbe a dire ‘delle ragazze’, un tempo frequentato dai valligiani per un bagno salutare, d’estate, ma anche per fare il bucato, visto il potere sbiancante e la temperatura costante dell’acqua, anche d’inverno. Quanto alle cure vere e proprie, ripristinate negli anni Cinquanta, le analisi chimico-fisiche parlano di un’acqua bicarbonato-solfato-alcalino-terrosa, sgorgante a 10,7°C, adatta all’utilizzo terapeutico come bevanda, per cure inalatorie, bagni e fanghi. I trattamenti sono somministrati nello stabilimento termale Croda Bianca, annesso all’albergo Calalzo, sorto nella zona della stazione ferroviaria.
Interessanti le proposte di settimane specifiche: bellezza, relax, disintossicante, curativa.

L'acqua
Crodo Bianca. 10,7 °C bicarbonato-solfato-alcalino-terrosa.

Le indicazioni terapeutiche
Malattie circolatorie, del fegato e delle vie biliari, della pelle, dell'apparato digerente, dell'apparato locomotore, dell'apparato respiratorio, dell'apparato urinario e del ricambio.

Le cure termali
Aerosol, bagni terapeutici, cure idropiniche, idromassaggi.

Le altre cure
Cosmesi, massaggi, programmi antistress.

Tempo libero
Andar per Dolomiti
Gli operatori turistici della zona parlano di passeggiate per tutti gli scarponi. Senza uscire dai confini di Calalzo di Cadore, per esempio, c’è il paesino di Rizzios, dove si conservano le abitazioni cadorine di tipologia più antica, con ampio ricorso al legno. Sempre in zona, dalla valle d’Oten si sale al rifugio Chiggiato (m 1911), base di partenza per ulteriori escursioni nel Gruppo delle Marmarole, oppure al rifugio Galassi (m 2018), alla soglia dei ghiacciai dell’Antelao. Poi, volendo spaziare, c’è solo l’imbarazzo della scelta, tutto sommato a 30 km c’è Cortina d’Ampezzo.

Curiosità
Informazioni non disponibili

Altre Informazioni Utili Informazioni Utili

 

Altre località termali nel Veneto

 


Ilsonline - Scuola di Italiano per Stranieri ad Otranto
La scuola d'italiano per stranieri ILSONLINE è la migliore soluzione in Italia per una vacanza studio in Italia

Ilsonline - Scuola di Italiano per Stranieri ad Otranto

 
©2005 - Otranto.biz
Barbatelle Elisa di Rivombrosa News sul turismo in Italia